23 gennaio 2014

Strudel Pere Cioccolato ed Amaretti



Penso che ormai si sia capito il mio amore verso l'Alto Adige e la sua cucina, non che noi nelle Marche siamo da meno ma ogni tanto è così bello cambiare aria e menù.
Questa volta ho provato a rivisitare una delle ricette principe della cucina alto atesina ovvero sua maestà lo Strudel. Anche per lui le scuole di pensiero sono diverse: nella zona del Trentino è fatto con pasta chiamata appunto "strudel" ovvero una pasta tirata sottilissima fatta con acqua,uova, olio e farina poi man mano che si sale verso il confine questa viene sostituita dalla pasta frolla.....e se proprio devo scegliere voto per la seconda!



Ho preso in prestito la ricetta della frolla di Sabina, alto atesina doc ed autrice di un bellissimo  blog pieno di ricette interessanti del suo territorio e non solo....lo so è ricca di burro e uova, sicuramente ne esistono versioni più alleggerite ma una volta ogni tanto un bello strappo alla dieta bisogna pur concederselo!

Per la frolla: 
(qui le dosi della ricetta di Sabina, io ho fatto metà dose)

300 g di burro
200 g di zucchero
3 tuorli
1 uovo
1 presa di scorza di limone grattugiata
1 bustina di zucchero vanigliato (io ho sostituito con un pizzico di vaniglia)
500 g di farina
1 pizzico di sale
1 uovo per pennellare

Ripieno:
3 pere
20 amaretti
120 g di cioccolato fondente
1 noce di burro
3 cucchiai di zucchero di Canna

La ricetta prevede di preparare la frolla partendo da una crema fatta con burro morbido e uova alla quale si aggiunge poi zucchero e farina e si lavora sulla spianatoia, io ho messo il burro a pezzetti nella planetaria con il gancio K ed ho messo la farina facendo lavorare fino ad ottenere uno sfarinato al quale ho aggiunto zucchero , uova( tranne quella per pennellare), vaniglia, limone e sale.
Lavorare fino ad ottenere un impasto liscio che va voi avvolto nella pellicola e fatto riposare 30 minuti in frigo.

Nel frattempo si prepara il facendo saltare le pere nel burro sciolto e zucchero di canna, non devono stracuocere ma solo caramellare rimanendo croccante, spegnere la fiamma e cospargere con gli amaretti triturati e solo dopo aver fatto freddare unire il cioccolato sminuzzato.

Prendere la frolla, stenderla in un rettangolo dallo spessore di 5mm aiutandovi con della carta forno ( si evitano appiccicamenti vari alla spianatoia e al mattarello), disporre il ripieno al centro.
Chiudere i lati corti piegandoli sul ripieno chiudere poi il primo dei due lati lunghi pennellando con l'uovo e poi il secondo lato lungo sigillando bene.

Trasferire lo strudel sulla placca da forno , pennellare con uovo e cuocere a 180° per 30 minuti circa fino ad ottenere un colore dorato...il mio forno ha dorato forse un po' troppo ma l'abbinamento cioccolato pere e amaretto è da provare!




Nessun commento:

Posta un commento